Come scegliere il regalo perfetto

Eccoci qua, è arrivato dicembre e come ogni anno il Natale si avvicina sempre più in fretta. Devo ammettere che questo è il mese dell’anno che preferisco, perché si odora nell’aria la magia delle feste, le prime luci della città iniziano a brillare, si accendono i caminetti, si addobbano le case e si annusa il profumo di famiglia.

Quest’anno per noi sarà un Natale diverso, il primo in tre!! Ricordo ancora l’anno scorso, quando con un pancione al nono mese, addobbavo l’albero e correvo alla ricerca degli ultimi regali! Che fatica scegliere!

Ma quest’anno, i regali di Natale più difficili da comprare, sono stati proprio quelli per i bambini: e perché direte?

Il mercato offre giochi di ogni sorta: tablet sonori, peluches, giochi interattivi, robottini parlanti, costruzioni di ogni genere, bambole e chi più ne ha più ne metta!

Districarsi nel mondo dei giochi per bambini non è affatto semplice ma, dopo un’attenta valutazione, mi sono domandata davvero come dovrebbe essere il regalo perfetto.

Ho pensato per prima cosa che un bambino è, prima di tutto, un individuo in miniatura, caratterizzato dalle sue passioni e attitudini, dalle sue capacità apprese e dalla sua indole. Pertanto, la prima cosa da fare quando si decide di regalare qualcosa ad un bambino, è conoscerlo. Inutile quindi regalare un gioco solo basandosi sull’eta.

Una volta capito il tipo di bambino, si è già un passo avanti. Il secondo step da valutare è il periodo di utilizzo. Tanti pensano che sia il caso di regalare un gioco “per quando crescerà”, ma in questo modo si andrà a perdere quell’entusiasmo che i bambini manifestano aprendo i propri doni. Un gioco troppo impegnativo non attrae, tanto quanto uno troppo semplice. Ecco perché, anche in questo caso, è più utile basarsi sull’età cognitiva del bambino più di quella anagrafica. Ci sono bambini che a 6 mesi gattonano e sono pieni di curiosità, altri invece che alla stessa età faticano a prendere un gioco in mano. Regalate qualcosa che il bambino possa apprezzare subito ma che verosimilmente possa durare più di qualche mese. Non è difficile!

In un’ultima analisi, se dovete fare un regalo al bambino dei vostri più cari amici, un pensiero va anche allo spazio in casa. Non soffermatevi nemmeno a guardare quei grandissimi peluches se i vostri amici abitano in un mini appartamento!

Detto questo, ora sta a voi! Concedetevi, se potete, un attimo di riflessione per ciascun regalo e per il bambino che lo riceverà. Sarà molto meno stressante avere le idee chiare, piuttosto che correre alla ricerca del primo regalo visto in vetrina.

IMG_20181218_121818

Tornando a noi, ho deciso quindi, di regalare a mia figlia un libro. Come dicevo, ora di Natale avrà quasi un anno e se penso alla sua più grande passione, non posso che non pensare alla “lettura”. Lei, fin dai 4 mesi, ha sempre voluto sfogliare libri, guardare i colori e le figure e ascoltarmi mentre le leggo storie. Quale regalo allora meglio di questo?

E voi? Avete già deciso il regalo per i vostri bambini?

Finché ci pensate noi vi auguriamo uno splendido Natale e un felice anno nuovo!