Un pesciolino tutto MIO

Un pesciolino tutto MIO

Marco è nato a marzo del 2016, fuori termine di ben due settimane. Già da lì io e papà avevamo capito che l’acqua era il suo elemento. Un pesce di segno zodiacale e di fatto!

Da subito abbiamo cercato di lasciarlo sguazzare nell’acqua il più possibile per farlo sentire libero. Ma come si può definire libero un bambino costretto a stare in acqua col pannolino?
“Ma lascialo senza no!!??”….NO! Perché l’unica volta che l’ho lasciato senza…ha fatto la  cacca. E ti pareva!

Ma una mano dal cielo arriva sempre in soccorso delle mamme disperate come me!
In questo caso la  soluzione è arrivata da “BambinoMio” e dalla loro linea di costumini.

IMG_3581

La  particolarità? Lì si indossa senza pannolino.
Si, hai capito bene… SENZA PANNOLINO!
Fuori sono in classico materiale impermeabile mentre all’interno sono rivestiti di morbida spugna che assorbe le eventuali perdite.
È regolabile in vita ed è dotato di elastici sul giro gamba proprio per evitare le uscite sconvenienti di pipì o della più temuta cacca. Insomma, una botte di ferro!
La  prima volta che l’ho indossato a Marco mi ha guardato un po’ perplesso, come a dire “mamma posso?????”, ed è volato in acqua come mai prima!

Devo dire che sono molto soddisfatta di questo prodotto perché:
1- è comodo per me e per lui;
2- mi aiuta in una fase delicata come lo spannolinamento;
3- mi fa risparmiare non dovendo acquistare gli appositi costumi usa e getta;
4- aiuta l’ambiente perché è lavabile e riutilizzabile;
5- è bellissimo!!!

IMG_20180811_140215

Le taglie disponibili sono la  6-12 mesi, la  1-2 anni e la  2 anni + (che è quella che ho io) e potete trovare tante fantasie diverse.

Insomma, non mi resta che dare il mio solito.. MARCO APPROVED!

#insensocontrariodimarcia

Tutti a Nanna Oh!

Tutti a Nanna Oh!

Quando si avvicina la data presunta del parto, si sa, che tutto deve essere pronto per il nuovo arrivato.

Personalmente il dubbio che mi attanagliava più di tutti era dove far dormire il piccolo durante la notte.
Quando è nato Marco vivevo in un mini appartamento e sapevo che avrei  traslocato in quello più grande da li a  qualche mese, per cui… Mi dovevo attrezzare in qualche modo!

Eh vabbè, mica facile! Con pochissimo spazio a disposizione non tutti i letti e lettini che si trovano sul mercato possono andare bene e poi diciamocelo, non volevo averlo troppo lontano da me! Un po’ per evitare la passerella notturna, un po’ perchè beh, chi non è mai rimasta a fissare il suo bambino che se la dorme beato… Scagli la prima pietra!

image1
Ecco allora che Casa del Bambino mi ha illuminata grazie alla culla “Nanna Oh” di Brevi.
Quando l’ho vista ho proprio pensato che doveva essere lei la culla del mio bambino!

Ma com’è questa “Nanna Oh”?
“Nanna Oh” è la culla fianco letto pensata da Brevi per avere il proprio bambino sempre con se, mantenendo però ognuno il proprio spazio.
Si può utilizzare, infatti, attaccata al letto abbassando la spondina, oppure come una normale culla.

Vabbè ma ce ne sono tante in commercio, cos’ha di diverso?
Sicuramente il tessuto del rivestimento è la cosa che mi aveva colpita di più. Un cotone morbidissimo che ricorda veramente un tenero abbraccio.
Altra cosa che la contraddistingue dalle altre è la possibilità di dondolarla! Eh si…perché la nostra “nanna oh” all’occorrenza si trasforma, con un semplice gesto, in una culla a dondolo (se staccata dal letto, però!) che, personalmente, mi ha salvato molti sonni!

A questa particolarità si aggiunge, inoltre, il fatto che:
si adatta perfettamente ad ogni letto. Basti pensare che io ne ho cambiati due, e l’ho pure prestata ad un’amica..che fa 3!
può essere inclinata in modo indipendente dai due lati (in modo da ottenere l’effetto “cuscino” e tenere più sollevata la parte della testa),
è dotata di una comoda finestra di aerazione che lascia passare aria e, soprattutto , ne caso in cui la usaste staccata dal letto, vi permette di vedere il vostro bambino senza dovervi alzare ed
è competente sfoderabile e lavabile. Io l’ho messa pure in asciugatrice ed e rimastaperfetta!

E dotata di 4 ruote per poterla spostare all’occorrenza, ad esempio per il riposino del pomeriggio.
Insomma e un prodotto validissimo con il quale mi sono trovata veramente bene. Beh più Marco, in realtà, ma ammetto di averlo invidiato molto spesso.

Per saperne di più e poter toccare con mano la mercanzia le ragazze di Casa del Bambino vi aspettano, altrimenti potete acquistarla anche on line direttamente da qui —> www.casadelbambino.com

Acquistandola ricevete in omaggio un set nanna composto da piumotto, sacco copripiumino, lenzuolo con angoli e federa. Una coccola per i vostri cuccioli!

MARCO APPROVED

#insensocontrariodimarcia

Passeggini leggeri: guida ai nuovi modelli

Passeggini leggeri: guida ai nuovi modelli

Finalmente la primavera!

Si ok, il tempo non è proprio bellissimo, diluvia e sembra autunno, ma sono fiduciosa 😉 Ora la strada verso l’estate è tutta in discesa e l’imminente inizio delle vacanze estive ci mette di fronte anche al possibile acquisto di un passeggino leggero, facile da trasportare in auto e poco ingombrante nel bagagliaio carico di valige.

A giugno parto per il mare con Olivia per cui il mese scorso mi sono guardata in giro e informata sui nuovi modelli usciti, non volendo ripetere l’errore dello scorso anno e acquistare “d’impulso” il passeggino sbagliato, ho preferito curiosare tanto e toccare con mano tutta la mercanzia.

Nella speranza che possa tornarvi utile, ho stilato una mini guida alle novità 2018, in modo da farvi avere a portata di click buona parte dei migliori passeggini usciti quest’anno!

Partiamo da CAM che propone ben tre modelli: COMPASS, CUBO e CURVI

COMPASS ideale sin dalla nascita è comodo e versatile, grazie alla sua chiusura compatta e alla sua praticità di guida. Il passeggino ha una seduta ampia, capotta estensibile con una rete traspirante per garantire la massima aerazione al bambino.

QUI la scheda completa con tutti i dettagli.

cam compass

Cubo è ultracompatto (solo 54 cm h), con telaio in alluminio superleggero e schienale multiposizione utilizzabile dalla nascita. Massimo comfort grazie all’ ampia e profonda seduta e manovrabilità garantita per il genitore grazie al maniglione unito con sistema di chiusura ad una sola mano. Il davantino è removibile e chiudibile. Le ruote anteriori piroettanti facilitano la guida mentre il freno centralizzato a pedale e la cintura a 5 punti garantiscono la sicurezza del piccolo. Cubo è dotato di morbide sospensioni anteriori e posteriori, spallacci e spartigambe imbottiti, tracolla da trasporto e cestino.

QUI la scheda tecnica completa con tutti i dettagli

51mMuKicANL._SY741_

 

CURVI solo 5.9 kg è adatto sempre dai 0 ai 36 mesi, si chiude con una sola mano e la cappottina diventa anche parasole. Lo schienale multiposizione è ideale fin dalla nascita, mentre l’ampia e profonda seduta rinforzata lo rende un passeggino comodo e versatile.

QUI la scheda tecnica completa con tutti i dettagli

passeggino-cam-curvi

 

Dopo CAM, passiamo a BE COOL e al suo LIGHT NEWBORN è un passeggino super leggero con una pratica e compatta chiusura a libro. La cintura di sicurezza a cinque punti, la barra di protezione e il poggiagambe regolabile, lo rendono sicuro, accogliente e semplice da usare.

QUI la scheda tecnica completa con tutti i dettagli.

41MGRIhgSCL

 

Ed eccoci arrivati all’ultima (non per importanza) azienda che ho tenuto in considerazione: JANE’ con i suoi TOUR NURSE e il nuovissimo ROCKET

TOUR NURSE Basico ed essenziale ma non per questo di minore qualità. La seduta particolarmente ampia e la barra proteggi bimbo davanti, ne fanno un passeggino confortevole e sicuro, adatto per ogni occasione e molto funzionale, grazie anche allo schienale reclinabile che agevola il sonnellino del piccolo.

QUI la scheda tecnica completa con tutti i dettagli 

tour_laguna

ROCKET oh mio Rocket! Eh si, alla fine tra tutti ho scelto lui! Leggero, veloce, ruote piroettanti, tiene fino a 22 kg e chiuso entra perfettamente nella cappelliera dell’aereo come bagaglio a mano. In vista dei prossimi viaggi per andare a trovare lo zio a Londra, Olivia non dovrà temere che il suo passeggino finisca tra le grinfie della malefica stiva con l’ incognita del “chissà come lo trovo ridotto” al ritiro bagagli. Si sa, le valige non vengono proprio trattate con i guanti, meglio prevenire!

QUI la scheda completa con tutti i dettagli

PicsArt_04-11-06.08.34

Che ne dite? Olivia sembra apprezzare 😉

Alla prossima!

 

 

 

 

 

Coccole (bio) per i nostri bambini

Coccole (bio) per i nostri bambini

Buon marzo a tutti,

questo mese vi voglio parlare di alcuni prodotti per la cura del corpo per bimbi che ho provato, e anche ormai finito.

Diciamo che sono tre marchi di eccellenza nel mondo della cosmetica biologica, utili per chi ha particolare attenzione a queste cose o ha esigenze particolari per la pelle dei suoi bimbi.

PicsArt_03-08-10.52.35

Il primo è un sapone per corpo e capelli della marca “laSaponaria” .

Il Bio bagnetto corpo e capelli della linea “Albicoccole” è ultra delicato e non irrita la pelle o gli occhi. I suoi ingredienti principali sono olio di albicocca, estratti biologici di calendula e camomilla.

La profumazione è molto gradevole e si riescono proprio a distinguere i vari profumi dei suoi ingredienti, lava molto bene il corpo e lo lascia ben nutrito. Per quanto riguarda i capelli non sono rimasta pienamente soddisfatta, forse troppo delicato per il tipo di capello delle mie bambine.

Il prezzo non è economico come un bagnoschiuma da supermercato, ma non è comunque impegnativo. Reperibile direttamente nel loro sito o anche in altri siti di prodotti per bambini.

Il secondo prodotto è una crema viso e corpo alla viola mammola di MaterNatura. Questa è in assoluto la mia preferita tra i tre. Il profumo è delicato ma persiste nella pelle delle bimbe per qualche ora, sa proprio di coccole e pulito. Al tatto è molto liquido, si spalma facilmente e soprattutto si asciuga subito lasciando la pelle molto idratata e liscia.

Anche in questo caso il prezzo è un attimino più alto ma facilmente reperibile su vari siti di cosmetica biologica. Consigliatissimo!

L’ultimo prodotto è un latte crema idratante della Baby Anthyllis, un marchio un po’ meno conosciuto, ma decisamente ottimo. Infatti questa crema è composta da una miscela di latte crema e purissimi estratti vegetali: Aloe Vera e Crondo Crispo (un alga rossa con molte proprietà).

Questo latte sulla pelle è come velluto, fantastico, non è super idratante ma è lenitivo e antiarrossamento. Il profumo è un po’ più deciso rispetto all’altra crema di Maternatura ma molto piacevole e persistente.

Il prezzo in questo caso è più accessibile e come gli altri prodotti si può reperire nei vari siti di cosmetica biologica.

Tutti questi prodotti sono MADE IN ITALY e certificati biologici. Il loro packaging è ricercato, ma funzionale.

Spero di avervi dato qualche nuovo spunto e se avete bisogno di riferimenti più precisi su dove acquistarli, scrivetemi pure.

Vi mando un bacione,

a presto!

Estate, pronti, partenza, via con Linea MammaBaby

Estate, pronti, partenza, via con Linea MammaBaby

Eccomi tornata!

Questo mese vi voglio parlare di una linea di prodotti per la cura del corpo dei bambini che ho provato; si tratta di Linea MammaBaby, una gamma di prodotti realizzati interamente in Italia, con lo scopo di garantire altissima qualità per la pelle dei nostri bambini.

Sono prodotti dermatologicamente testati, no peg, testati su nichel cromo e cobalto, privi di coloranti, parabeni, laurilsolfato di sodio (sodium laureth sulfate), sodio laurietere solfato (sodium lauryl sulfate), garantiti presso il Centro di Cosmetologia dell’Università di Ferrara.

IMG_9122

Ho acquistato la Crema al Pantenolo Baby, il Sapone Baby, le Salviettine Baby, la Protezione Solare +50 e il Dopo Sole Baby. Un beauty nuovo di zecca!

 

Devo dire che nel complesso mi sono trovata davvero bene con tutti i prodotti! La crema era della giusta consistenza, facile da spalmare anche in velocità e nelle posizioni più assurde visto che la mia più piccola diventa un serpente quando è l’ora di cambiarla.

Il sapone l’ho usato per lavare manine e visetto durante la giornata, non fa troppa schiuma, ha un profumo delicato e soprattutto si sciacqua bene e velocemente, così anche se Sofia si lava le mani da sola e frettolosamente, non rischio che rimanga con le manine insaponate.

Le salviettine sono un must have e le ho tenute in borsa sempre per mani e viso pronte per essere utilizzate quando eravamo fuori casa. Al tatto sono morbidissime e non lasciano la pelle unta, anzi fresca e profumata. Sono facili da estrarre dalla confezione, ma l’unica pecca è la chiusura adesiva che si è staccata e, oltre a bagnarmi l’interno della borsa, ho dovuto finirle velocemente per non farle seccare.

Con i solari mi sono trovata molto bene, la protezione a spray è comodissima e sono riuscita a mettergliela anche rincorrendole per la spiaggia 😉 inoltre non appiccica troppo e si asciuga in fretta. Ho la fortuna che le mie bambine hanno una pelle non delicata e di suo già un pò scura, ma ho comunque usato la +50 e non ho mai avuto problemi di scottature e nemmeno arrossamenti. Anche qui le profumazioni sono fantastiche, unico punto dolente è la quantità, in un mese e mezzo tra parco giochi, piscina e mare l’ho già finita.

Ovviamente non posso finire senza parlare del packaging, disegni semplici e colorati con lo scopo di aiutare il bambino a riconoscerli! Ogni disegno e quindi ogni prodotto, ha il suo nome. Noi avevamo Margherita Sapone, Albertino Gelato la protezione, Giovannino Ghiacciolo il dopo sole, Mariuccina la Crema e Momina Luna le salviettine.. Che dire, troppo simpatica come idea!

Sicuramente acquisterò altri prodotti perché oltre ad essere sicura della qualità degli ingredienti hanno anche un buon prezzo.

E voi, li avete provati? Fatemi sapere se avete altri prodotti da consigliarmi!

Un bacio,

a presto!

 

Seguitemi su instagram @valentina4cuori e su facebook @Valentina Jennifer Peruzzo 

I papà vengono da Marte, le mamme da Venere

Mezzanotte passata.
Ormai non ricordo più com’è svegliarsi la mattina e andare a dormire la sera dello stesso giorno. I gemelli hanno una forte resistenza al sonno, e quando Morfeo se li prende fra le braccia … io conto le pecore. O i giri della lavatrice, dipende.
Daniele lo perdo generalmente verso metà serata; talvolta lo recupero nel divano, mi assicuro che raggiunga il letto e poi penso un po’ a me.

Da poco ho ripreso con la lettura; l’ultimo libro appena concluso è scritto a quattro mani da Alberto Pellai e Barbara Tamborini “I papà vengono da Marte, le mamme da Venere”.

Schermata 2017-06-04 alle 20.37.54
Il libro racconta la visione delle diverse tappe dell’essere genitori, dal test di gravidanza ai 3 anni del pargolo. In effetti, avrei dovuto leggerlo prima poiché per la maggior parte dei capitoli ho pensato “Ah, storia vecchia questa”. Lo dico sempre, il tempo vola quando si è intenti a crescere una o più creature, però ripensare a certi periodi (svezzamento, nanna nel lettone, primi capricci ecc) mi ha fatto sorridere e mi sono riconosciuta molto nella figura materna descritta.

Lo consiglio alle neo mamme (sempre che riusciate a trovare il tempo di leggere), perché vi darà la leggerezza di cui avrete bisogno quando vi sembrerà impossibile entrare nella testa del padre di vostro figlio. Io, ad esempio, l’ho acquistato dopo l’ennesima discussione sui capricci, per dire! Vale la pena leggerlo anche solo per fare tesoro del “decalogo per la convivenza pacifica”, che andrebbe stampato e appiccicato sul frigorifero, anche se siamo a ridosso della prova costume e sul frigorifero sarebbe meglio mettere un bel divieto!

Vi lascio con questa frase che un pochino mi ha fatto luccicare gli occhi: “Le mamme regalano radici, i papà un paio di ali”.
Io aggiungo che essere genitori è un magnifico lavoro di squadra, ci si scontra e ci si incontra, ci si arrabbia e si ride assieme, ci si commuove con le prime vittorie.
A chi deciderà di leggerlo, fatemi poi sapere se vi è piaciuto e consigliatemi le vostre letture preferite che ho due anni e mezzo di arretrati 😉

 

 

“Aprile non ti scoprire” non ti temo!

Questo mese abbiamo affrontato delle folli escursioni termiche. Sembrava fosse arrivata l’estate, ci siamo goduti i 26-27 gradi e sono corsa a tirare fuori i vestiti estivi.

Poi, all’improvviso, è autunno. Pioggia, freddo e umidità. E adesso chi asciuga più i vestiti???
Per non parlare dei vari virus intestinali che giravano… per chi come me è mamma sicuramente almeno un figlio è stato attaccato. Quindi via di coperte, lenzuola e vestitini da lavare. Ecco questo è il mio Aprile… ma questa volta avevo un’alleata!

Qualche mese fa ho acquistato l’asciugatrice della Vast & Fast, un’ azienda vicentina leader in Europa nelle asciugatrici a gas. La ditta lavora per vendita diretta e quindi offre un servizio completo dalla presentazione alla prova gratuita del macchinario e all’assistenza nel post vendita. Si percepisce dai collaboratori la voglia di soddisfare davvero le esigenze del cliente, mettendosi a disposizione per qualsiasi cosa. Ovviamente… possono fare questo perché il prodotto merita!

Ci sono vari modelli in commercio, io ho scleto l’asciugatrice da 10 kg perché avendo spazio ed essendo in 4 ho preferito stare larga. È semplicissima da usare ci sono perfino 2 monopole ed il programma automatico che calcola il peso e il grado di umidità dei capi per avere il miglior risultato.
Si possono scegliere 4 tipi di programmi: normale, medio, delicato o freddo (quest’ultimo serve per arieggiare ad esempio le coperte nei cambi stagione).

 

vast and fast asciugatrice

 

Le due cose che però mi hanno fatto dire, SI LA PRENDO, sono:

La prima è che ho chiuso in lavanderia il ferro da stiro! Eee sì care donne, non stiro più, se non le camice giusto perché mi piacciono proprio perfette.
Quello che faccio è semplicemente piegare tutti i vestiti morbidi profumati e metterli nell’armadio, non uso neanche più l’ammorbidente. Assieme all’asciugatrice viene data una confezione da 250 panni antistatici e profumati da inserire ad ogni ciclo, la profumazione è gradevolissima e sa proprio di pulito. I capi non si rovinano, nemmeno quelli più delicati e tanto meno si restringono, anzi i colori sono più brillanti e i tessuti vengono valorizzati.

Ed ecco il punto per me incredibile… in 30 minuti ho asciugato una lavatrice da 7 kg!
Che dire, per le mamme o per le donne lavoratrici o ancora meglio per le mamme che lavorano è fondamentale il tempo. Se in un’ora che sei a casa riesci a smaltire ben 2 lavatrici, è tutta un’altra vita.
Il costo è più alto di una asciugatrice elettrica standard, ma considerando che i suoi cicli sono nettamente più brevi e si elimina completamente il tempo e il costo dell’energia del ferro da stiro, l’investimento dell’asciugatrice Vast & Fast, viene ammortizzato in breve.

Io la consiglio… soprattutto perchè ciò significa alleggerire il lavoro in casa ed avere più tempo da dedicare alla famiglia o a se stesse.

 


Mamme, spero di esservi stata d’aiuto. Come sempre potete passare a trovarmi su Valentina4cuori, aspetto i vostri commenti 😉

Salva

Salva

Salva

Se Linus avesse avuto Bamboom…

Che copertina avrebbe avuto! Altro che pezza. Una vera e propria copertina a 5 stelle! Ma andiamo con ordine, partendo a spiegare chi è Bamboom.

Bamboom è un’azienda che offre una linea di prodotti (come ad esempio copertine, body, bavaglini…per citarne solo alcuni) interamente realizzati in fibra naturale di bambù 100% biodegradabile e prodotta in Italia.

#insensocontrariodimarcia

Ecco, a me è stato regalato un set di copertine che subito mi avevano lasciata perplessa: “in bambù? Biodegradabile? Seeeeee… al primo tirone si strapperà in mille pezzi! E poi sai come pizzica! In bambù?”.
Beh, mi è bastato aprire la confezione e toccarle! Oddio che meraviglia. Morbide, morbide, morbide, e che altro dire MORBIDE!

Per Marco non esisteva coperta al di fuori di lei. Conquistati al primo tocco.

E no, biodegradabile non significa che al primo lavaggio sparisce in lavatrice. Anzi. Lavatrice e asciugatrice a tutto spiano. Mai perso morbidezza, mai perso la forma, mai sbrandellata.
Questo brand mi è piaciuto talmente tanto da aver preso, oltre che un altro set di copertine (che non si sa mai) il copri ovetto per la prima estate del diavoletto. Anche questo in fibra di bambù, ci ha permesso di passare il periodo estivo in tutta tranquillità e senza sudacchiate!

Insomma…potrei stare qui a dire di tutto e di più, ma credo che per questi prodotti il detto “provare per credere” sia proprio azzeccato perché non si può capirne la qualità e la coccolosità solo dalle parole!

Per cui se ti ho incuriosito butta un’occhietto sul sito di Bamboom e buon divertimento.
Intanto per Bamboom, attendendo con impazienza anche una collezione per noi bambini cresciuti (😀) e piazzo un bel….MARCO APPROVED 👍.

 

Scopri ed acquista gli articoli Bamboom sul nostro store online >>


Vieni a trovarmi sulla pagina facebook InSensoContrarioDiMarcia >>

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Buggyboard di Lascal, la nostra nuova compagna di passeggiate

Uno dei problemi che la mamma deve affrontare, quando arriva il secondogenito poco dopo il primo, è il trasporto.

Alla nascita di Nicole mi sono dovuta preparare anch’io ed organizzare la mente: il mio pensiero era rivolto ad un gemellare… ed infatti ne ho acquistato uno. Devo dire però che l’ho usato davvero poco. Non è pratico come pensavo e avevo molti problemi nel girare i negozi, essendo molto grande.

Anche andare a fare la spesa era un problema: caricato il gemellare in macchina… la spesa non ci stava più :)

Confezione Buggyboard mini lascal real babyMettere piede fuori dalla porta di casa con entrambe le bimbe cominciava ad essere veramente difficile.

Durante l’inverno sono passata al passeggino Urban della Chicco per la più piccola, mentre Sofia camminava con papà. Gli spostamenti quindi erano sempre, per forza di cose, in quattro.
Ora la stagione si è aperta e ho voglia e bisogno di uscire all’aria aperta. Le passeggiate saranno all’ordine del giorno, e mi serviva una soluzione pratica e veloce per uscire da sola con le mie bambine.

Forse obbligata dall’avanzare della primavera, mi sono concentrata sul problema. La risposta al mio dilemma è arrivata dopo poche ricerche: si chiama Buggy Board, ed è la pedana secondo bimbo della Lascal. Questa pedana per chi come me ha due figli vicini di età diversa è perfetta per molti motivi.

Il primo è sicuramente il montaggio, molto intuitivo e semplice. I connettori universali in base al palo si attaccano facilmente al telaio del passeggino. Buggyboard infatti è adattabile alla maggior parte dei passeggini in commercio, ma prima dell’acquisto ti consiglio di andare sul sito di Lascal e verificare la compatibilità.

Prima di mettermi all’opera ho scovato sul canale youtube dell’azienda tutte le indicazioni, quindi in soli cinque minuti avevo già le idee chiare e non sono impazzita di fronte al libretto d’istruzioni 👇

 

Il secondo motivo per cui vi consiglio questa pedana è la dimensione (30 x 16,5 cm la superficie) adatta ai bambini dai 2 ai 5 anni.

I passeggeri stanno comodi e la mamma non rischia di battere le caviglie sulla pedana, cosa non da poco (ve lo assicuro per esperienza!).

Durante le camminate, nei tratti un po’ più sterrati, non ho incontrato nessun problema. Il passeggino scorre senza difficoltà e l’unico momento in cui il bambino è costretto a scendere è sugli scalini. Se si sceglie invece di sganciare la pedana, Buggyboard ha un pratico laccetto per attaccarla al passeggino.

 

buggyboard mini lascal

 

Un altro lato positivo è il passaggio alla macchina. Dopo l’incubo del gemellare, ora mi basta staccare la pedana dai gancetti con un semplice pulsante, senza la necessità di doverla toglierla del tutto dal telaio. Ciò è un aiuto non da poco e mi permette di essere veloce nel caricare e scaricare dall’auto.

Devo anche ammettere che se avessi scoperto prima questa pedana, mi sarei risparmiata la spesa del gemellare 😭 e con meno di 100 euro avrei risolto il problema in modo più pratico ed economico.

 

IMG-20170407-WA0010

 

Insomma, per me la pedana è diventata indispensabile anche per le piccole commissioni. Con due bambini piccoli non è mai facile spostarsi da sole… prima anche il solo pensiero delle mille cose da fare per riuscire a muoversi insieme mi fermava, forse complice anche il freddo. Ora però sta arrivando la bella stagione ed abbiamo un grande aiuto… non ci sono più scuse!

Mamme, spero di esservi stata d’aiuto. Come sempre potete passare a trovarmi su Valentina4cuori, aspetto i vostri commenti!

Ci vediamo al prossimo articolo… io vado a passeggiare con le mie donne :)

 


Per tutte le caratteristiche tecniche e gli accessori, visitate la pagina dedicata a Buggyboard nel sito di Real Baby >>

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Trio Quad di Inglesina: cura dei dettagli e massima affidabilità

Il trio Quad nasce per soddisfare i genitori più esigenti, soprattutto quelli sportivi ed amanti dell’aria aperta. Con questo modello, Inglesina propone un fuoristrada nella propria gamma di prodotti, rivestendolo di qualità made in Italy e design esclusivo. Adatto ad ogni tipo di terreno, il trio Quad affronta con facilità sia le strade della città che i suoli più impervi. Dotato di grandi ruote ammortizzate e telaio leggero ma robusto, garantisce la massima facilità negli spostamenti della famiglia.

Ma ora scopriamo questo trio più da vicino: aspetto moderno e cura dei particolari rendono a Quad un particolare gusto estetico. Tutti i rivestimenti sono sfoderabili e lavabili a mano a 30°C.

Schermata 2017-04-03 alle 17.24.44La seduta del passeggino è reversibile (fronte strada o fronte mamma) e dotata di schienale reclinabile. Le grandi ruote con cuscinetti a sfera affrontano anche i terreni più accidentati, garantendo il comfort del piccolo viaggiatore. Il maniglione unito invece, assicura una presa più salda ed una più facile manovrabilità per il genitore. Cosa dire poi della pratica chiusura a libro brevettata Inglesina. Basta una sola mano per chiudere ed aprire il passeggino… che anche da chiuso resta in piedi da solo! La seduta del passeggino inoltre ha in dotazione un’ampia capottina estensibile, la barra di protezione apribile a cancelletto, il coprigambe imbottito per i mesi invernali ed il parapioggia.

 

slide_2013_QUAD_m

Come ogni trio, al telaio si può agganciare la navicella od il seggiolino auto.

La navicella Inglesina, molto ampia, è stata progettata seguendo i massimi standard di sicurezza, coccolando il bambino e garantendogli protezione. Grazie alle innovative prese d’aria, permette la corretta traspirazione, anche nelle giornate più afose. Omologata anche per il trasporto in auto, è dotata di un comodo maniglione unico per facilitare gli spostamenti rapidi. L’omologazione è data per i bambini fino ai 13 kg.

Il seggiolino auto Huggy, con tecnologia Side Head Protection, garantisce una maggiore sicurezza del bambino anche in caso di urti laterali. Dotato di cinture di sicurezza regolabili a 3 punti con spallacci di protezione e cuscino riduttore ergonomico in morbida spugna, regala comfort e protezione al piccolo.

Nel trio sono inclusi di serie anche il portabibite da agganciare al telaio, il pratico cestello portaoggetti e la borsa per il cambio, nonché un fasciatoio ripiegabile per il cambio pannolino.

Quad di Inglesina è un trio sicuro, affidabile e dalle grandi performance, studiato per affrontare le vie del centro come le strade di montagna. Ideale per facilitare mamma e papà negli spostamenti e garantire al bambino comfort e relax… come in business class!

 

Scopri le caratteristiche, il prezzo e le varianti colore del nuovo Trio Quad Inglesina con omaggi >>

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva